ARTICOLO

GARANZIA GIOVANI 2017: LE NOVITA'


Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e l’ANPAL hanno pubblicato sui propri siti il Decreto Direttoriale recante disposizioni in materia di fruizione dell’incentivo per le assunzioni avvenute attraverso il programma Garanzia Giovani.

I datori di lavoro privati (anche non imprenditori) e le aziende private a capitale pubblico possono assumere nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017 giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni (se minorenni, devono aver assolto al dovere di istruzione e formazione) aventi le seguenti caratteristiche:

  • non devono essere iscritti in un percorso di studio e di formazione;

  • siano disoccupati (art. 19, D.Lgs. n. 150/2015).

Inoltre, per i giovani di età compresa tra i 25 e i 29 anni iscritti al programma “Garanzia Giovani”, deve essere soddisfatta anche un’altra delle seguenti condizioni:

  • mancanza di un lavoro regolarmente retribuito da almeno 6 mesi o svolgimento di una attività lavorativa in forma autonoma o parasubordinata dalla quale sia stato ricavato un reddito inferiore a quello annuale minimo escluso da imposizione;

  • mancanza di un diploma di scuola media superiore o di un titolo di studio di istruzione secondaria;

  • completamento, da non più di 2 anni, di un periodo di formazione a tempo pieno e mancanza di primo impiego regolarmente retribuito;

  • assunzione in uno dei settori in cui sussiste una disparità uomo-donna che supera almeno del 25% quella media.

Possono fruire del beneficio anche le società cooperative che instaurino un rapporto di lavoro subordinato, in seguito al rapporto associativo.

Il beneficio prevede un esonero del datore di lavoro sulla contribuzione previdenziale (con esclusione dei premi e dei contributi dovuti all’Inail) di ammontare pari a:

  • 8060 euro: per le assunzioni a tempo pieno ed interminato, anche in somministrazione, se l’assunzione è a tempo parziale, esso sarà proporzionalmente ridotto);

  • 8060 euro: per le assunzioni con contratto di apprendistato professionalizzante;

  • 4030 euro: per contratto a tempo determinato, anche in somministrazione, di durata pari a superiore a 6 mesi.

Il datore di lavoro che intenda avvalersi del beneficio deve presentare all’Inps, in via telematica, una istanza preliminare di ammissione, l’istituto determinerà l’importo dell’agevolazione sulla base della tipologia del contratto di assunzione e della durata dello stesso, verificando, inoltre, l’iscrizione da parte del giovane al Programma Garanzia Giovani e la disponibilità delle risorse.

Nei 7 giorni successivi alla ricezione della comunicazione di avvenuta prenotazione da parte dell’Inps, i datori di lavoro dovranno assumere i lavoratori (se non lo hanno ancora fatto) e comunicheranno, entro 10 giorni dalla ricezione della prenotazione, l’avvenuta assunzione, chiedendo, inoltre, conferma della stessa.

Il beneficio sarà erogato attraverso il sistema del conguaglio.


POST IN EVIDENZA
POST RECENTI
ARCHIVIO

Studio Besana & Lodi | Consulenti del lavoro

Via Monte Rosa 34 - 20863 Concorezzo (MB) - P.I. & C.F. 06419420960 

  • Facebook - White Circle

©2017-2019 All rights reserved | Powered by STUDIO DAG AGENCY